Dock gestirà IT, sicurezza informatica, applicazioni e processi di back office.

doValue, primo operatore nel Sud Europa per i servizi di credit management e real estate per banche e investitori, specializzata nella gestione e recupero di crediti deteriorati, sceglie IBM come partner per l’innovazione tecnologica e la gestione dell’ICT e dei processi di back office delle attività italiane.


Attraverso la società controllata Dock, IBM svilupperà una cognitive data platform, grazie alla quale doValue potrà supportare tutti i clienti della filiera del credito con servizi a valore aggiunto basati sui dati dando seguito alle iniziative recentemente annunciate in questo ambito.

A partire dal 1° luglio 2020, Dock, tramite un accordo decennale avrà la gestione dell’infrastruttura IT, della sicurezza informatica delle applicazioni, dei processi di back
office per il gruppo doValue. A tale accordo saranno dedicate le risorse del ramo ceduto e alcune risorse di do Value per un totale di 138 persone, oltre a quelle messe in campo da IBM e Dock.


A due anni dalla sua fondazione Dock diventa una IBM Company, di proprieta per il 100% di IBM.

Questa iniziativa è il primo passo di un percorso di trasformazione che deriva dalla volontà di aprire Dock al mercato per acquisire ulteriori nuovi clienti.


Ulteriori dettagli sono nel comunicato stampa


a cura di Alessandro Zonin, Chief Marketing Officer Dock Joined in tech

@AlessandroZonin

2 Luglio 2020