"Nerd?" non solo maschi. Quando l'informatica è roba per donne. 

Prende il via la prima edizione genovese (e ligure) del progetto “Nerd?” - acronimo di “Non è Roba x Donne?” Organizzato dal DIBRIS (Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica e Ingegneria dei Sistemi) dell’Università di Genova, in collaborazione con IBM e DOCK.
La presentazione dell’iniziativa si è tenuta il 14 Gennaio alle ore 15 nella Sala Conferenze dell’Università degli studi di Genova di Via Dodecaneso 35. Il Progetto NERD? (Non E' Roba per Donne?) nato da una collaborazione fra IBM Italia e il Dipartimento di Informatica dell'Università la Sapienza di Roma, si propone diffondere la passione per l'informatica tra le giovani studentesse al fine di orientare le loro scelte universitarie.

DOCK joined in tech è la prima società del gruppo IBM ad aderire al progetto e a partecipare con i propri volontari e volontarie agli incontri organizzati presso l’Università degli Studi di Genova.
Il calendario delle attività, ospitate dal Dipartimento di Informatica, Bioingegneria, Robotica, Ingegneria, Ingegneria dei Sistemi (DIBRIS) si è sviluppato attraverso sessioni plenarie e laboratori durante i quali le ragazze, provenienti dagli ultimi anni delle scuole superiori di secondo grado, hanno imparato a progettare e realizzare un chatbot utilizzando la piattaforma di IBM Cloud.
55 studentesse, provenienti da 6 istituti scolastici hanno consegnato 12 progetti. Turismo, ricette, orientamento scolastico sono solo alcuni dei temi su cui sono stati sviluppati i chatbot realizzati su piattaforma IBM Watson. Villa del Principe, questo il nome del chatbot vincitore creato dalle studentesse del Liceo Scientifico G.D. Cassini, con l’obiettivo di guidare virtualmente un visitatore alla ricerca di informazioni e approfondimenti su una delle principali ville storiche di Genova.
Per approfondire
Fondazione IBM Italia: Il progetto NERD?
IBM ThinkMagazine: Progetto NERD? Perchè la tecnologia è 'roba' per donne
Articolo su lavocedigenova.it

6 Maggio 2019